• 22 Febbraio 2014

Edizione 2014

LA BIODIVERSITÀ È IL NUOVO PROGRESSO

L’idea di progresso è scritta nel paesaggio. Le epoche dell’agricoltura e dell’industria hanno trasformato l’ecosistema. E le loro tecnologie hanno definito per secoli i limiti del possibile. Nell’epoca della conoscenza, però, in un contesto nel quale il valore si concentra sull’immateriale, l’idea di progresso cambia. La logica dell’ecosistema – dalla biodiversità alla complessità – si estende alla cultura, all’economia, al design: sicché il paesaggio della conoscenza accoglie insieme all’eredità del passato l’incredibile ricchezza di opportunità del futuro. Ma per costruire il nuovo mondo occorre sapere dov’è la frontiera: in un pianeta globalizzato, abitato da 7 miliardi di esseri umani, non è nei territori inesplorati della geografia ma nei territori inesplorati della idee. Se ne siamo consapevoli possiamo ricominciare a pensare il progresso: la strada per un’innovazione densa di significato. TEDxRoncade vuole promuovere il dibattito sui temi della biodiversità, della complessità e delle forme con le quali ci raccontiamo il futuro in un contesto che cambia tanto velocemente. Ma TEDxRoncade è soprattutto il suo pubblico.

 

PROGRAMMA 2014

9:00-10:30 Registrazioni e welcome coffee

10:30 Apertura

10:45-11:45 Mappe della complessità

Jacopo Barigazzi, giornalista, co-fondatore di Linkiesta.

Dino Pedreschi, un pioniere nella ricerca su big data.

Salvatore Iaconesi, interaction designer, hacker, artista.

Luca Chittaro, professore, direttore di HCI Lab.

11:45-12:45 La lunga durata

Telmo Pievani, professore di filosofia delle scienze biologiche.

Marco Cattini, professore di storia economica, esperto di storia dell’ambiente.

Roberto Cingolani, scienziato, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.

12:45-14:00 Lunch break

14:00-15:30 Azioni nella biodiversità

Mimmo Cosenza, presidente di Sinapsi, pioniere nella diffusione del software libero.

Paola Maugeri, giornalista e conduttrice televisiva e radiofonica.

Gianni Gaggiani, founder di Grow the Planet.

Marco Simonit, preparatore d’uva.

Marco Abordi, dottore in scienze forestali ed ambientali.

Duccio Cavalieri, ricercatore del Centro Ricerca e Innovazione della Fondazione Edmund Mach.

Giustino Mezzalira, Direttore della Sezione Ricerca e Sperimentazione di Veneto Agricoltura.

15:30-16:00 Coffee break

16:00-17:30 Progetto essenziale

Barbara Baldan, Vice-prefetto del Centro di Ateneo Orto Botanico dell’Università Padova.

Ugo Morelli, professore, saggista e psicologo.

Robert Gligorov, artista poliedrico.

17:30 Chiusura